Punto croce

Il ricamo a Punto Croce risale a tempi antichissimi, tanto da non sapere con precisione dove e quando abbia avuto origine. Già nell’858 furono trovati, in Asia Centrale, reperti di tale tecnica.

È nel Medioevo però che la tecnica del punto croce comincia la sua vera storia. L’influenza dell’arte bizantina (nella Bisanzio medievale gli abiti delle corti, i paramenti sacerdotali e gli abiti dei facoltosi, erano ricchi di ricami di origine persiana) si estende nell’Europa meridionale e conquista successivamente il resto del Vecchio Continente, grazie all’impiego di essa nelle vesti ecclesiastiche.

In Europa, tra il X e il XIII secolo, il ricamo a punto croce veniva praticato dalle castellane nelle loro lunghe giornate passate ad aspettare i loro uomini partiti per le guerre sante.

Col Rinascimento il punto croce diventa una delle basi educazionali femminili, molto usato nelle chiese per ornamenti sacri e per guarnire maniche e orli di abiti.

Nel XVIII secolo i disegni diventano più raffinati e realistici raffigurando anche soggetti paesaggistici; ma è nel XIX secolo che si ha il vero boom del punto croce, quando i “sampler”, sempre più complessi ed elaborati, entrano a far parte del corredo delle giovani spose come repertorio di motivi da utilizzare nel corso della loro vita matrimoniale.

Agli inizi del XX secolo, però, il punto croce ha un brusco declino, perché l’avvento dello Stile Liberty richiede tipi di ricamo più articolati e svolazzanti. Inoltre, durante le lotte per l’emancipazione femminile, il ricamo viene volutamente accantonato in quanto ritenuto un’attività troppo domestica e frustrante.

È solo nei recenti anni ottanta che torna alla ribalta: la donna ha raggiunto i suoi obiettivi e si avvicina nuovamente al ricamo, ma viene per lo più praticato come passatempo, per cui vengono abbandonate le tecniche impegnative ed eleganti del bianco e si sviluppa moltissimo il variopinto punto croce.

[it.wikipedia.org]

 

Oggi ci sono mani fatate che realizzano dei capolavori, opere d’arte vere e proprie che, forse, non possono avere una valutazione in termini economici, ma sono senza dubbio meravigliose per bellezza precisione e difficoltà.

Margò, la nostra amica, ci dimostra con le sue foto, quello che riesce a creare nei ritagli di tempo della sua vita di donna lavoratrice, moglie e madre di tre splendidi figli…

 

foto punto croce
Ballerina
foto punto croce
Regali di Natale

 

 

758total visits,1visits today