Il sogno


Fragili mani
racchiudevano un sogno.
Erano ali azzurre,
così belle da far
arrossire il cielo.
Era un piccolo astro
appena nato,
nella complessa
trama di un
piccolo universo.
Il vento ora,
lo porta via
tra le incurie
di un mondo glaciale.
Son la sua ombra.
Seguo il suo bagliore
tra le silenti maree
di questa sera d’estate.
Dimora in una piccola
bottiglia di vetro.
Se l’afferrate,
non trattatelo male.

1538total visits,1visits today