Amico caro

Volevo dirti…
il tempo di voltarmi
ed eri già partito.
Amaro sapore
di un saluto troncato.
La tua aureola,
oltre la siepe
si dirada
come la bruma
in un triste
mattino d’inverno.
Ho conservato
quell’ignaro sorriso;
avrei voluto
custodirlo tra le
pagine infinite
della nostra tenerezza.

2175total visits,1visits today