La Stella di Natale

 

In un gelido mattino d’inverno, ai margini del bosco, un
vecchio boscaiolo notò un piccolo abete. “Com’è grazioso”, pensò.
Sotto una sottile coltre di neve, trovò una stellina intimorita, forse, il cielo della notte prima l’aveva smarrita. Egli, la colse e la depose all’apice dell’albero, in alto.
Poi, impreziosì i suoi rami con bacche e steli di agrifoglio:”che meraviglia!”.
La stella, si guardò attorno:il panorama era notevole.
Ma… si stancò presto di stare lì, ritta e immobile.
Guardò verso il basso, fu colta dal desiderio di curiosare
tra i decori della pianta. Si chinò così tanto che cadde rovinosamente; le sue lacrime si posarono sui tralci.
Il bosco si oscurò, non c’erano più colori, né profumi.
Il mondo, cadde nel tetro vortice della violenza e il male
dominò il cuore degli uomini.
All’improvviso, un bimbo dalla pelle ambrata, apparve in una fulgida aureola. Si avvicinò all’albero, accarezzò l’astro ferito; trasformò le sue stille tra i rami, in piccole e vivaci fiammelle:l’abete s’illuminò.
Finalmente, la luce tornò e con essa la pace.
La felicità divenne l’emblema stessa della vita ed il mondo, lo scopo per cui era stato creato… “BUON NATALE!”.

1704total visits,3visits today

Lascia un commento