Creta, l’isola del Minotauro

Il grande Poseidone, Dio di tutti i mari, avendo subìto un inganno dal re di Creta Minosse, decise di rendergli la giusta punizione facendo innamorare la consorte, la regina Pasifae, del magnifico toro bianco inviatogli in dono. Pasifae, con uno stratagemma, si fece costruire una giumenta di legno ricoperta di vello autentico dall’architetto Dedalo, al fine di accoppiarsi con il toro bianco.

Da questa unione venne alla luce il Minotauro, che avendo corpo umano ma zoccoli, coda e soprattutto testa taurina, era ahimè in balia del solo istinto animale… da qui, Dedalo fu nuovamente chiamato in causa per costruire il famoso labirinto per poterlo tenere nascosto agli occhi di tutti… Solo per poter vedere con i propri occhi il famoso palazzo di Cnosso, ammirare gli affreschi, le sale e ascoltare i racconti delle guide, vale la pena di scendere all’aeroporto di Heraklion e dirigersi verso il vicino sito archeologico.

Cnosso, particolare
Cnosso, particolare
Cnosso, affreschi
Cnosso, affreschi
Cnosso, affreschi
Cnosso, affresco

Ma Creta non è solo mitologia, è anche storia che riguarda anche noi italiani.

I Veneziani infatti, la hanno dominata a lungo, ben quattro secoli,  lasciando un’impronta indelebile e ancor oggi ben visibile nelle città più belle dell’isola: fortificazioni, castelli, torri e opere architettoniche pubbliche.

Chania - Il Porto Veneziano
Chania – Il Porto Veneziano
Chania – Il faro
Rethymno - La seicentesca fontana Rimondi
Rethymno – La seicentesca fontana Rimondi
Chania – barca/ negozio delle spugne marine

Adesso mi chiederete: ok, ma il mare? Le spiagge? Giustissimo, come tralasciare le spiagge… impossibile vederle tutte in una settimana, andiamo a dare una sbirciatina a quelle che la sottoscritta ha potuto visitare.

Nella parte ovest dell’isola si trovano le più famose e belle sicuramente, ma ce n’è una, la spiaggia di Vai, che invece si trova nel lato orientale, oltre la bella cittadina di Sitia. Andiamo a conoscere questi lidi meravigliosi:

Vai beach – l’unica spiaggia in Europa con un palmeto naturale
Vai Beach - veduta dalla scogliera
Vai Beach – veduta dalla scogliera
Sitia – punto di partenza per le spiagge dell’est
Elafonissi beach
Elafonissi beach
Elafonissi Beach
Elafonissi Beach
Elafonissi Beach
Elafonissi Beach
Balos Beach
Balos Beach
Balos Beach
Balos Beach
Stravros Beach – la spiaggia di Zorba Il greco
Marathi Beach - spiaggia tranquilla nelle giornate ventose
Marathi Beach – spiaggia tranquilla nelle giornate ventose
Marathi Beach - seduti a mangiare polpo fresco, e davanti a noi il nostro ombrellone e la spiaggia attrezzata
Marathi Beach – seduti a mangiare polpo fresco, e davanti a noi il nostro ombrellone e la spiaggia attrezzata
il nostro pranzo
il nostro pranzo
Falassarna Beach
Falassarna Beach
Falassarna Beach - prezzo in prima fila 10 euro
Falassarna Beach – prezzo in prima fila 10 euro

Bene, per concludere vi posso dire che come ottima base per visitare ogni mattina una spiaggia diversa del versante occidentale potete scegliere la cittadina di Kissamos, ricca di hotels e appartamenti in affitto. Se avete ancora voglia di scappare e di prendere il primo volo per Creta fate presto, perché lì è ancora stagione estiva e gli ombrelloni saranno aperti fino al 31 ottobre. Godetevi l’ultima tintarella del 2016. Buon viaggio di cuore a tutti e kalimera.

Kissamos – spiaggia dal mio ombrellone dell’hotel. Incluso nel prezzo 🙂

3265total visits,3visits today

Comments

26 Ottobre 2016 at 15:07

Che meraviglia rivedere le foto di luoghi scolpiti nel mio cuore!
E che nostalgia per la moussakà, i souvlaki, la taramosalata, la baklava e le magnifiche insalate condite con la salsa tzatziki…
Spero di tornare un giorno!
Grazie per aver risvegliato dolci ricordi.



23 Ottobre 2016 at 10:29

Sunny come non farsi coinvolgere dopo queste immagini e questi racconti
Spero di andarci presto!!…



23 Ottobre 2016 at 7:21

Benvenuta Sunny Travel anche da parte di Frau… ma qui ci si organizza per partire alla chetichella armati solo di taccuini colorati… bene bene, ci aspettiamo almeno un invito o pensate di andare soli soletti senza Brau e Frau?



    Sunny Travel
    23 Ottobre 2016 at 9:58

    Grazie a tutti, arriveranno altre proposte, anche di luighi più vicini e adatti all’autunno… iniziate ad organizzarvi così al rientro ci racconterete le vostre emozioni… Buoni viaggi a tutti



22 Ottobre 2016 at 22:46

Benvenuta Sunny Travel! Grazie per queste immagini paradisiache, luoghi dove la mitologia si respira ad ogni angolo. Comunque, per quel viaggio ci sono… porterò il mio quaderno azzurro per gli appunti… ma non diciamolo in giro. 🙂



22 Ottobre 2016 at 20:28

Grazie, SunnyTravel! Con questo tempo, pensare un po’ al sole ci voleva proprio!
Estate 2017: saremo tutti a Creta… per conto nostro!
E, sbirciandoci intorno, penseremo: “Ma forse quella è Brau? Ma forse quella è Anna Maria? … ”
Se vogliamo farci riconoscere, forse potremmo stabilire un oggetto da portare come riconoscimento… che ne so: una conchiglia, un’enciclopedia degli anni ’50, un taccuino….
😊



    SunnyTravel
    22 Ottobre 2016 at 21:29

    Ti ringrazio V.D. L’obiettivo era proprio quello di incuriosire e invogliare a partire e visitare Creta, in questo caso. Ogni destinazione è un tassello del meraviglioso puzzle che è il buon pianeta Terra, e sarebbe bello completarlo senza timore delle guerre che dilagano sempre più… buon viaggio e buona estate 2017, magari tutti insieme.





Lascia un commento